Stellarium: personalizzare il panorama

Stellarium è uno stupendo planetario per pc, oltretutto gratuito. Tra le tante opzioni vi è la possibilità di aggiungere un panorama. Ecco una breve guida.

Innanzitutto dobbiamo creare una foto panoramica; ci sono vari programmi di fotoritocco che fanno al caso nostro, anche gratuiti. Io personalmente mi sono affidato alla fotocamera del mio cellulare, che in maniera quasi automatica mi ha permesso di creare una foto panoramica (ovviamente usando una macchina fotografica otterremo un’immagine migliore).

Quello che dobbiamo fare è rendere il cielo trasparente.

  • apriamo la nostra immagine su Photoshop (o in altro programma di fotoritocco);
  • con lo strumento bacchetta magica selezioniamo il cielo, ovviamente lo strumento difficilmente selezionerà tutto il cielo, quindi teniamo premuto il tasto SHIFT per aggiungere altre selezioni ;
  • una volta selezionato tutto il cielo, dal menù SELEZIONA clicchiamo INVERSA;
  • dal menù MODIFICA selezioniamo COPIA e successivamente INCOLLA;
  • nella finestra livelli verrà creato un secondo livello; deselezioniamo il livello sfondo cliccando sull’icona dell’occhio;
  • nel menù IMMAGINE selezioniamo DIMENSIONE QUADRO ed impostiamo la dimensione dell’altezza in pixel a metà della larghezza (nel mio caso l’immagine ha una larghezza di 1629 pixel ed ho impostato 814 pixel );
  • salviamo l’immagine nel formato PNG.

 

Fatto questo dobbiamo calcolare un numero che permetta a Stellarium di collocare le direzioni del Nord, Sud , Est ed Ovest.

Tale numero si ottiene mediante la seguente formula:

270 + b – (360* x/X)

Dove b è la direzione in gradi dove cade il nostro punto di riferimento nell’immagine (0 Nord, 90 Est, 180 Sud, 270 Ovest)

x è la distanza in pixel dal bordo sinistro dell’immagine al nostro punto di riferimento

X è la larghezza in pixel della nostra immagine (nel mio caso 1629)

Adesso dobbiamo trovare nella nostra immagine un punto di riferimento e misurare la distanza in pixel dal bordo sinistro dell’immagine.  Nel mio caso ho preso come riferimento lo spigolo della terrazza del mio vicino di casa (che si trova in direzione Est) e ho misurato con lo strumento RIGHELLO tale distanza (nel mio caso il valore è di 598 pixel).

Adesso abbiamo tutti i dati per completare la formula:

b=90 (Est dove si trova lo spigolo della terrazza)

x=598 (la distanza dello spigolo che punta ad Est dal bordo sinistro dell’immagine)

X=1629 (la larghezza della foto)

270+90-(360*598/1629)= 226.8

Se il numero che otteniamo non è compreso tra 0 e 360, lo dobbiamo sommare a 360

Il numero ottenuto dalla formula (nel mio caso 226.8) va riportato nel file “landscape.ini” con un editor di testo come Notepad:

[landscape]

name=My Home

author= Salvo Lauricella

 

description=Photo taken from my observation site.

 

type=spherical

maptex=panoramadacasa.png

angle_rotatez=226.8

 

A questo punto nella cartella “landscapes” di Stellarium creiamo una cartella dove metteremo i nostri due file: panoramadacasa.png e landscape.ini

Avviamo Stellarium e scegliamo il nostro panorama personalizzato.

Ovviamente più saremo precisi nello scegliere il nostro punto di riferimento, più otterremo risultati migliori e realistici.